Oggi è domenica 14 Luglio - 2024

Ce­ri­mo­nia di con­se­gna dei di­plo­mi del ma­ster di II li­vel­lo in Risk Ma­na­ge­ment e Or­ga­niz­za­zio­ne Sa­ni­ta­ria

giovedì 4 Luglio - 2024 | di Anna Boccia | Categorie: Formazione, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Palermo

Si è svolta il 2 luglio 2024, a Villa Magnisi, la cerimonia di consegna dei diplomi ai 12 discenti che hanno completato con successo il percorso formativo della VII edizione del master di II livello in “Risk Management e Organizzazione Sanitaria” dell’Università di Palermo.
Anche quest’anno il master, coordinato dal prof. Alberto Firenze, presidente dell’associazione Hospital & Clinical Risk Managers (Hcrm) in collaborazione con la prof.ssa Claudia Colomba, si conferma come un punto di riferimento per la formazione di professionisti altamente qualificati.
“L’università ha colmato un vuoto formativo dopo che la Regione siciliana ha reso operativa per legge la rete dei Risk manager in sanità – ha spiegato dopo Firenze -. Ogni hanno i 12 posti disponibili sono esauriti. C’è bisogno di formazione tra i professionisti per entrare nel merito del rischio clinico di tutte le organizzazioni, pubbliche e private, e potere garantire sicurezza di cura ai pazienti e ai lavoratori”.
A dare il benvenuto ai giovani discenti il presidente dell’Ordine dei medici Toti Amato, che ha detto: “Il risk management è una componente essenziale del sistema sanitario. La capacità di identificare, valutare e mitigare i rischi assicurano qualità terapeutica e tutela del personale e delle strutture. La gestione del rischio riduce gli errori e migliorare i processi operativi. Un approccio che contribuisce non solo a ridurre i costi associati agli eventi avversi, ma anche a migliorare la fiducia dei pazienti nei confronti del sistema sanitario”.

Durante la cerimonia è stata assegnata una borsa di studio di 500 euro al migliore project work, sotto il profilo scientifico e innovativo. Istituito in ricordo del generale dei Carabinieri Cosimo Piccinno, il premio è stato consegnato a Carmelo Zumbino dalla figlia del Generale Giovanna e dal comandante dei Nas di Palermo Roberto Valvano.

Il Generale Cosimo Piccinno, scomparso nel 2015, è stato una figura di spicco nel panorama sanitario nazionale, che fatto della difesa della salute dei cittadini una crociata. Napoletano di origine e al comando dei Carabinieri per la Tutela della Salute (Nas) è stato componente di diverse commissioni ministeriali, ottenendo numerosi i riconoscimenti grazie anche alle pubblicazioni divulgate nel corso della sua carriera. Il 1° febbraio 2010 è stato insignito della “Medaglia d’oro al merito della sanità pubblica“. La sua memoria è stata onorata da Giovanna Piccinno, con la consegna di questa borsa di studio per incentivare l’eccellenza accademica e professionale tra i nuovi esperti del settore.

La cerimonia ha visto la partecipazione di illustri ospiti e docenti del master, che hanno espresso il loro apprezzamento per l’impegno dimostrato dai discenti durante il loro percorso formativo, sottolineando l’importanza del Risk Management e dell’Organizzazione Sanitaria nel contesto attuale per affrontare le sfide del futuro.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 10 Luglio – 2024

Assistenza territoriale, Croce: “Telemedicina fondamentale tanto quanto la presenza fisica del medico” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 10 Luglio – 2024

Patologie della tiroide, Casile: “L’ecografia deve eseguirla l’endocrinologo” CLICCA PER IL VIDEO

lunedì 8 Luglio – 2024

Pronto soccorso nelle cliniche private mentre il pubblico collassa tra medici tappabuchi e ricoveri fantasma CLICCA PER IL VIDEO

domenica 30 Giugno – 2024

Salute riproduttiva: Palermo sarà protagonista a livello nazionale, accordo col Ministero