Oggi è martedì 23 Luglio - 2024

Patologie endocrino metaboliche, D’Ippolito: “Serve approccio multidisciplinare”

martedì 9 Aprile - 2024 | di Anna Boccia | Categorie: ECM&EVENTI, News ed eventi, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Caltanissetta
Conclusa un’altra giornata di formazione per i medici iscritti all’OMCeO di Caltanissetta.
A Riesi, nella splendida cornice della Sala Conferenze della Villa La Liniia, si sono dati appuntamento diversi professionisti per discutere di patologie endocrino metaboliche con un approccio multidisciplinare.
“Abbiamo portato avanti quello che è fondamentale per dare non solo quantità ma anche e soprattutto qualità al servizio sanitario cioè la multidisciplinarietà, tanti colleghi delle varie discipline si sono confrontati- esclama il Presidente dell’OMCeO Provinciale Giovanni D’Ippolito e anche la multiprofessionalità, perché oltre ai medici delle varie branche specialistiche intervengono gli altri operatori sanitari e in primis naturalmente gli infermieri”. 
Nelle due sessioni, una dedicata alla patologia tiroidea e l’altra a quella diabetologica, si sono susseguiti gli interventi di numerosi specialisti del settore rivolgendosi ai Medici Chirurghi, Medici di Famiglia e Pediatri di Libera Scelta. Le tematiche sono state analizzate a partire dalla prevenzione ed epidemiologia per arrivare alla diagnosi e terapia, da quella tradizionale ai nuovi approcci.
Tra i relatori durante la prima sessione anche Francesco Scaffidi Abbate, Direttore dell’Unità Dipartimentale di Endocrino Chirurgia dell’Asp di Caltanissetta che riferendosi per l’appunto alla patologia tiroidea racconta: “È una patologia endemica nel nostro territorio, incide circa al 30% della popolazione, fortunatamente chiaramente non tutto è di stampo chirurgo, buona parte possono essere trattati con terapia medica, però c’è un’altissima percentuale di trattamento chirurgico- e poi ancora aggiunge -.  L’Unità Operativa che dirigo fa tutte le tecniche chirurgiche previste per l’attività endocrino chirurgica del collo, compresa un’ultima tecnica innovativa che è la tecnica delle termoablazioni, che vengono fatte sia laser che in radiofrequenza“.
Presente anche il Commissario Straordinario dell’Asp nissena Salvatore Lucio Ficarra.
Questa è una specialità che abbiamo praticamente solo nell’ospedale Sant’Elia con gli ambulatori che si aprono, già aperti o che si stanno aprendo anche negli altri ospedali della provincia, parliamo di Gela, Niscemi, Mazzarino, San Cataldo e Mussomeli ma quello che è fondamentale che, essendo il Sant’Elia un DEA di II livello, assiste anche le popolazioni della Sicilia centrale, in particolare dell’Asp di Agrigento e dell’Asp di Enna, per cui ovviamente questo dà lustro a noi e soprattutto risponde a un diritto fondamentale dei cittadini di queste province”.
Durante la seconda sessione invece è stato analizzato l’aspetto diabetologico.
Abbiamo parlato soprattutto di alimentazione– spiega  Salvatore Di Vincenzo, medico di medicina generale e diabetologo come specialista- di dieta nel prevenire il paziente con diabete, in particolare diciamo l’attività fisica, su cui io mi sono soffermato un po’ di più, che era una delle cose prioritarie diciamo per evitare di eccedere poi nell’alimentazione”.
Prosegue dunque l’attività di formazione dell’Ordine provinciale per garantire agli iscritti l’opportunità di approfondire e mantenere aggiornate le proprie competenze. I corsi vengono organizzati non soltanto nel capoluogo, ma anche in altri comuni come nel caso dell’evento del 6 aprile, questo “dimostra ancora una volta – afferma il Presidente dell’OMCeO Provinciale Giovanni D’Ippolito- come l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Caltanissetta porti la propria professionalità nel territorio. Abbiamo coinvolto tantissime città del nostro territorio nei vari convegni che abbiamo fatto, questo per dare delle risposte anche al territorio, ai medici di medicina generale, alcune volte ai pediatri di libera scelta su alcune patologie, in modo tale che loro stessi abbiano dei punti di riferimento specialistici e dei canali privilegiati per dare le risposte ai loro assistiti”.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

lunedì 22 Luglio – 2024

Medico aggredito in provincia di Enna, l’Omceo si costituisce parte civile

sabato 20 Luglio – 2024

Gestione dello stress in corsia, Di Marco: “Fare briefing e confessare gli errori” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 17 Luglio – 2024

Lea 2022, Sicilia bocciata per cure e assistenza sanitaria CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 10 Luglio – 2024

Assistenza territoriale, Croce: “Telemedicina fondamentale tanto quanto la presenza fisica del medico” CLICCA PER IL VIDEO