Oggi è martedì 31 Gennaio - 2023

Università, stop numero chiuso in Medicina? Volo: “Fondamentale modificare il sistema”

sabato 14 Gennaio - 2023 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Lavoro, News ed eventi

Addio al numero chiuso nella Facoltà di Medicina e Chirurgia? Il governo ha istituito una commissione per studiarne la possibilità.

La delegazione dei GRUPPI PARLAMENTARI “FORZA ITALIA – BERLUSCONI PRESIDENTE” DEL SENATO DELLA REPUBBLICA E DELLA CAMERA DEI DEPUTATI,in occasione delle consultazioni
(foto di Francesco Ammendola – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Un gruppo di lavoro, difatti, servirà per definire il fabbisogno dei medici e adeguare le capacità e l’offerta potenziale del sistema universitario. È quanto prevede il decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini per “esaminare ed approfondire le criticità afferenti alla carenza di medici e professionisti sanitari nell’ambito del Servizio sanitario nazionale”.

Il Ministro vuole individuare, quindi, un “accesso sostenibile” a Medicina.

Su questo abbiamo chiesto all’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, il suo parere.

“Mi sembra fondamentale modificare al più presto il sistema di accesso ai corsi di laurea in Medicina – dice – . Da parte mia c’è una piena condivisione della proposta avanzata sulla stampa dal ministro Bernini“.

Secondo l’assessore infatti, ampliare la platea di giovani è fondamentale, considerando: “l’aumento del fabbisogno di medici e sanitari causato anche dai tanti pensionamenti”.

 

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

venerdì 27 Gennaio – 2023

Responsabilità medica: all’Omceo Enna tutto sulla tutela civile e penale del professionista

venerdì 27 Gennaio – 2023

Vaccini, al via il nuovo Piano: medici di famiglia e farmacisti attori principali

venerdì 27 Gennaio – 2023

Policlinico Palermo, da febbraio 11 infermieri in più

mercoledì 25 Gennaio – 2023

Aggressioni medici, in Sicilia 20 casi nel 2022. La Mantia: “Serve Tavolo tecnico. Governo intervenga”