Oggi è martedì 21 Maggio - 2024

Risk management, Mannone: “Fondamentale per la qualità dell’assistenza sanitaria” CLICCA PER IL VIDEO

venerdì 5 Aprile - 2024 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Formazione, Lavoro, Video

Il Covid ha posto al centro dell’attenzione la risposta clinico organizzativa delle aziende sanitarie e le azioni svolte dai vari soggetti interessati, mettendo in luce anche la necessità di far evolvere i modelli di governo dei rischi, dei meccanismi di comunicazione e di coordinamento dei processi operativi.

Figura centrale è, quindi, il risk manager tanto che Regioni e Province autonome dispongono che tutte le strutture pubbliche e private che erogano prestazioni sanitarie attivino un’adeguata funzione di monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio sanitario (risk management).

Non tutte le aziende, però, hanno persone specializzate che svolgano questo ruolo con la giusta preparazione. L’Università di Palermo, anche quest’anno, ha attivato il Master “Risk management e organizzazione sanitaria” per formare medici, avvocati, ingegneri ed economisti, con un modello innovativo per sopperire alle criticità del Sistema sanitario nazionale e dare tutte le competenze necessarie che un risk manager deve avere.

La Regione Siciliana ha avviato il nuovo percorso di accreditamento delle strutture pubbliche e quindi sta garantendo un’attività molto forte per tutelare pazienti e personale, anche con attività di formazione“, evidenzia Tommaso Mannone, Risk manager dell’Aoor Villa Sofia-Cervello.

Leggi anche

Risk management ed health care: ecco i quattro master UniPa per la sanità del futuro CLICCA PER IL VIDEO

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 15 Maggio – 2024

Crediti bonus per chi si forma sui vaccini: la delibera della Commissione Ecm

martedì 7 Maggio – 2024

Asp Ragusa assume: al via concorso per la selezione di 85 dirigenti medici a tempo indeterminato

martedì 30 Aprile – 2024

Pmrr Missione Salute, Gimbe: “Rispettate scadenze Ue del 1° trimestre 2024, ma Sicilia fanalino di coda”

mercoledì 24 Aprile – 2024

Colpa medica e depenalizzazione, qualcosa si muove. Amato: “Maggiore prudenza nel denunciare” CLICCA PER IL VIDEO