Oggi è martedì 21 Maggio - 2024

Sanità, Anelli: “Lavoreremo col Ministro per una rivalutazione della professione” CLICCA PER IL VIDEO

lunedì 19 Dicembre - 2022 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Lavoro, Video

“È stato un incontro molto proficuo e la sensibilità del ministro Schillaci è stata molto ampia nei confronti della professione medica e di quelle sanitarie”. Così il Presidente della FNOMCeO, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, dopo un incontro con il Ministro della Salute Orazio Schillaci.

“Cambiare un sistema piano piano provando ad intervenire sui finanziamenti che oggi sono strettamente correlati con la crisi energetica – prosegue-. Abbiamo rappresentato al Ministro la necessità di puntare sulle professioni. Non è possibile continuare ad investire risorse sul servizio sanitario nazionale senza che nessuna di queste risorse possa andare ai professionisti della salute. Comprendiamo le difficoltà però resta un disagio profondo per la professione, non vedendosi riconoscere anche quelle aspettative di cui tutti i professionisti attendono dal Governo”

Abbiamo apprezzato molto la disponibilità del Ministro per costruire un rapporto che porti a una rivalutazione della professione all’interno del nostro Servizio Sanitario. Da parte nostra c’è il sostegno a questo ministro a voler raggiungere quegli obiettivi di cui siamo fortemente convinti che possano rappresentare una svolta del Sistema ossia: non ad una aziendalizzazione così aggressiva ma sì a un Servizio unitario nazionale che metta al primo posto i bisogni della salute dei cittadini, e anche delle esigenze dei professionisti”, conclude.

 

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 15 Maggio – 2024

Crediti bonus per chi si forma sui vaccini: la delibera della Commissione Ecm

martedì 7 Maggio – 2024

Asp Ragusa assume: al via concorso per la selezione di 85 dirigenti medici a tempo indeterminato

martedì 30 Aprile – 2024

Pmrr Missione Salute, Gimbe: “Rispettate scadenze Ue del 1° trimestre 2024, ma Sicilia fanalino di coda”

mercoledì 24 Aprile – 2024

Colpa medica e depenalizzazione, qualcosa si muove. Amato: “Maggiore prudenza nel denunciare” CLICCA PER IL VIDEO