Oggi è martedì 23 Luglio - 2024

Telemedicina nell’impiego delle risorse del Pnrr, Caudo: “Abbiamo una grande opportunità” CLICCA E GUARDA IL VIDEO

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

I servizi in telemedicina sono visti come una grande opportunità dal 95% dai medici di famiglia (report Fimmg), che vedono nelle risorse del Pnrr la soluzione per gestire in futuro salute e cronicità in modo equo e sostenibile.

Abbiamo una grande opportunità, il Pnrr ha finanziato parte del servizio sanitario soprattutto per quello che concerne l’assistenza territoriale, che non si fa esclusivamente attraverso le strutture ma rispettando la peculiarità e la prossimità per poter avvicinare quanto più possibile le cure a casa del paziente“, sostiene Giacomo Caudo, coordinatore Telemedicina FENOMCeO.

La Telemedicina rappresenta un’opportunità che però non vuole sostituire il rapporto medico-paziente: “Questo è un falso mito che bisogna sfatare. Il rapporto medico-paziente sotto certi aspetti può rafforzarsi perché deve essere visto come un accompagnamento continuo da parte dei professionisti sanitari per i cittadini che hanno bisogno di cure“, continua.

Per i medici è fondamentale inoltre avere un contatto con le istituzioni per poter svolgere al meglio il proprio lavoro: “È necessario avere le giuste informazioni e la giusta formazione. In questo momento si stanno istaurando dei tavoli di lavoro per creare una piattaforma nazionale che possa essere il punto di accesso per ricevere tutte le informazioni in generale e allo stesso tempo sulla Telemedicina“, conclude Caudo.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

lunedì 22 Luglio – 2024

Medico aggredito in provincia di Enna, l’Omceo si costituisce parte civile

sabato 20 Luglio – 2024

Gestione dello stress in corsia, Di Marco: “Fare briefing e confessare gli errori” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 17 Luglio – 2024

Lea 2022, Sicilia bocciata per cure e assistenza sanitaria CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 10 Luglio – 2024

Assistenza territoriale, Croce: “Telemedicina fondamentale tanto quanto la presenza fisica del medico” CLICCA PER IL VIDEO