Oggi è martedì 23 Luglio - 2024

Studenti interrogano la sanità a Vittoria (RG): premiati tre operatori sanitari

domenica 14 Maggio - 2023 | di Anna Boccia | Categorie: News ed eventi

L’iniziativa, una “piattaforma di riflessione” per migliorare le prospettive di vita delle nuove generazioni, è stata promossa e ideata dall’Associazione Belle e Buone Arti, l’Italia delle eccellenze e organizzata dall’associazione “One day at time aps Giovanni Lo Magno”, fondata da Maria Antonella Magrì e Rosario Lo Magno, genitori di Giovanni Lo Magno, un ragazzo sedicenne, morto due anni fa, dopo aver lottato per quattro anni contro la malattia.

Ha collaborato all’organizzazione, il Comitato “Vittoria Dona”, con l’adesione del Soroptimist Vittoria, Inner Wheel, Fidapa Italy e Associazione Sportello Ascolto Donna. Ha presentato la giornalista Sonia Iacono.

 

Il premio AUREUM SCHOOL – sezione AUREUM SALUTE, prima edizione, è stato assegnato a due operatori d’eccellenza del mondo della sanità siciliana e a un giovane ricercatore.

L’AUREUM SCHOOL 2023 è andato al giovane comisano Fabio Gurrieri, neo-laureato in Biotecnologie farmaceutiche, che ha vinto una prestigiosa borsa di studio Erasmus+ nell’ambito della ricerca oncologica a Rotterdam, dove si specializzerà nello sviluppo di organoidi a livello dei tumori gastrointestinali e fegato. Il premio è stato consegnato da Biagio Tinghino, presidente del Comitato “Vittoria Dona” e Salvatore Sallemi, general manager di “Sallemi Carburanti” (main sponsor dell’evento).

 

Il premio AUREUM SALUTE è stato assegnato ad Andrea Di Cataldo, professore associato di Pediatria dell’Università di Catania, direttore dell’Unità Operativa di Diagnosi e Terapia dei Tumori Pediatrici del Policlinico di Catania, con questa motivazione: “per l’impegno professionale e scientifico nella cura delle patologie tumorali di bambini e adolescenti, e la costante e premurosa vicinanza ai loro famigliari”. Emblematicamente, a consegnare il premio sono stati Maria Antonella Magrì e Rosario Lo Magno, fondatori dell’associazione “One day at time aps Giovanni Lo Magno”.

Premio AUREUM SALUTE anche per Stefano Cordio, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica dell’Ospedale Maria Paternò Arezzo – Ragusa ‘per la cura’ – come parola del cuore – dedicata al paziente, prima di tutto come persona, con professionalità e preparazione di eccellenza”. A consegnare il premio sono stati due pazienti. Nancy Schilirò (della Sallemi Carburanti) e Tiziano Toffolo, riconoscenti per la vittoria ottenuta contro il tumore, grazie alle cure del dottor Cordio e del suo staff.

La manifestazione ha avuto l’adesione del presidente dell’Assemblea Regionale Sicilia, Gaetano Galvagno, che ha mandato un messaggio: “Il Parlamento Siciliano, d’accordo con il Governo della Regione, non farà mancare il proprio contributo”.

A segnare il leitmotiv della manifestazione è stato il ricordo di don Lorenzo Milani, nell’anno del centenario. La docente Adriana Minardi ha ricordato il motto I CARE, che fu il simbolo della Scuola di Barbiana.

 Momento centrale il dialogo tra studenti e medici su welfare e sanità a misura dei più giovani; diritto alla salute, stare bene a scuola e consumo consapevole. Un gruppo di alunni dell’Istituto superiore Mazzini, Giovanni Mannelli, Leandra Galesi, Lorenzo Barravecchia, Maria Chiara Nicastro, Alberto Cocchiara, Manar Hahri, Giovanni Messina e Klizia Rivillo hanno animato il dibattito. Ne è emerso uno spaccato di grande attualità sulla situazione sanitaria in Italia: la ricerca medica e le nuove prospettive, le carenze del sistema sanitario le insufficienze di medici e personale sanitario e di strutture e prassi sanitarie che permettano di valorizzare al meglio le grandi professionalità mediche del nostro paese al servizio della salute. Stefano Cordio, Andrea Di Cataldo, la nutrizionista Marika Gurrieri e Orietta Bertuna, del Dipartimento di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Catania.

“La 1° edizione “Aureum School 2023” – dichiarano i promotori – ha come finalità il riposizionamento del nostro abitare il mondo, nella prospettiva milaniana del prendersi ‘CURA’ di noi, della nostra salute mentale e fisicaripartendo dalla scuola, Un maggiore impegno quindi per creare una società più sana (intesa anche come salute), più equa, più etica, più valoriale, a misura delle nuove generazioni”.

A conclusione, è stato lanciato un appello finale alle istituzioni dei promotori dell’iniziativa. La richiesta è di “abbinare agli ambulatori di oncologia già esistenti degli ambulatori di oncologia pediatrica, oggi totalmente assenti, opportunità questa – anche come servizio di prevenzione e a costi limitatissimi – che aiuterebbe migliaia di famiglie ad evitare i costosi percorsi di strutture adeguate per i propri cari, sempre più frequenti e già tristemente famosi come “viaggi della speranza”.

L’appello è stato lanciato alla presenza del direttore amministrativo dell’ASP di Ragusa, Salvatore Torrisi e del sindaco Francesco Aiello, che hanno portato i saluti delle due istituzioni.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

lunedì 22 Luglio – 2024

Medico aggredito in provincia di Enna, l’Omceo si costituisce parte civile

sabato 20 Luglio – 2024

Gestione dello stress in corsia, Di Marco: “Fare briefing e confessare gli errori” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 17 Luglio – 2024

Lea 2022, Sicilia bocciata per cure e assistenza sanitaria CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 10 Luglio – 2024

Assistenza territoriale, Croce: “Telemedicina fondamentale tanto quanto la presenza fisica del medico” CLICCA PER IL VIDEO