Oggi è domenica 14 Luglio - 2024

L’amore ‘scombussola’ il cervello: ecco perché modifichiamo i nostri atteggiamenti verso chi amiamo

giovedì 11 Gennaio - 2024 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Studio medico

“C’è sempre un grano di pazzia nell’amore, così come c’è sempre un grano di logica nella pazzia”. Le parole del filosofo Friedrich Nietzsche vengono nuovamente confermate da uno studio delle Università di Canberra e dell’Australia.

L’amore ‘scombussola’ il cervello poiché entra in circolo il cosiddetto ormone dell’amore, l‘ossitocina, responsabile dell’euforia che proviamo quando ci innamoriamo. Inoltre entra in gioco un altro neurotrasmettitore, la dopamina, che è legata ai circuiti del piacere e della ricompensa, quando mettiamo la persona amata al centro dei nostri pensieri nella prima fase di una relazione.

I ricercatori hanno intervistato con un questionario 1556 giovani adulti che si identificavano come “innamorati”.

Le domande del sondaggio si concentravano sulla reazione emotiva nei confronti del partner, sul comportamento nei suoi confronti e sull’attenzione che ponevano sulla persona amata sopra ogni altra cosa. Dallo studio è emerso che quando siamo innamorati, il nostro cervello reagisce in modo diverso. Rende la persona amata centrale nella nostra vita.

Conosciamo il ruolo che l’ossitocina gioca nell’amore romantico, perché ne facciamo circolare ondate attraverso il nostro sistema nervoso e il flusso sanguigno quando interagiamo con i nostri cari”, afferma il dottor Phil Kavanagh, uno degli autori della ricerca.
L’amore attiva percorsi nel cervello associati a sentimenti positivi – prosegue -. C’è, però, da fare una distinzione tra l’amore romantico che avviene nelle prime fasi di una relazione e può durare mesi o anni, e l’amore lungo che dura decenni. Le caratteristiche psicologiche di entrambi i tipi di amore sono simili ma non identiche”.

L’amore romantico

E’ fortemente associato all’attività neurale nei sistemi associati alla ricompensa e alla motivazione (area tegmentale ventrale, nucleo accumbens, amigdala, corteccia prefrontale mediale), alle emozioni (amigdala, corteccia cingolata anteriore e insula), alla sessualità, al desiderio ed eccitazione (caudato, insula, putamen e corteccia cingolata anteriore) e cognizione sociale (amigdala, insula e corteccia prefrontale mediale), nonché aree cerebrali corticali di ordine superiore coinvolte nell’attenzione, nella memoria, associazioni mentali e autorappresentazione. L’amore romantico nella fase iniziale è anche associato a una minore segregazione della rete, a un grado di connettività alterato e all’attività endocrina degli ormoni sessuali, la serotonina, dopamina, cortisolo, ossitocina e fattore di crescita nervoso.

Un meccanismo biologico che si ritiene abbia un forte ruolo nella promozione del comportamento è il BAS. Gli studiosi ritengono che questo sistema sia associato ai circuiti dopaminergici di ricompensa e motivazione. Il BAS funziona come un sistema che coinvolge sia input che output. Gli input sono stimoli che servono come spunti per un comportamento diretto ad uno scopo. Includono eventi della vita che coinvolgono l’importanza dell’obiettivo o il raggiungimento dell’obiettivo. Gli output del sistema di attivazione comportamentale includono attività motoria, energia, fiducia, interesse, piacere per le ricompense e, potenzialmente, socievolezza ed esplorazione. I risultati generali del BAS sono stati confrontati con i sintomi della mania, inclusa l’inizio dell’attività locomotoria, l’attività e l’esplorazione e la rabbia.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 10 Luglio – 2024

Assistenza territoriale, Croce: “Telemedicina fondamentale tanto quanto la presenza fisica del medico” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 10 Luglio – 2024

Patologie della tiroide, Casile: “L’ecografia deve eseguirla l’endocrinologo” CLICCA PER IL VIDEO

lunedì 8 Luglio – 2024

Pronto soccorso nelle cliniche private mentre il pubblico collassa tra medici tappabuchi e ricoveri fantasma CLICCA PER IL VIDEO

domenica 30 Giugno – 2024

Salute riproduttiva: Palermo sarà protagonista a livello nazionale, accordo col Ministero