Oggi è martedì 21 Maggio - 2024

Sanità, La Mantia: “Omceo siciliani vogliono risolvere criticità insieme alla politica” CLICCA PER IL VIDEO

sabato 29 Ottobre - 2022 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Catania, Video

Ignazio La Mantia è stato riconfermato presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania.

Dopo il mandato appena concluso, che ha permesso il risanamento di diverse criticità di un Ordine che ha visto un commissariamento di due anni, il presidente porta avanti grandi progetti con una squadra vincente che vede al suo interno anche quattro giovani.

La Mantia ha sottolineato che: “La formazione del medico, dopo l’università e la specializzazione, è uno dei compiti più importanti dell’Ordine, oltre agli obiettivi istituzionali come l’etica la deontologia”, quindi sarà un punto cardine del suo mandato.

Ma ci sono anche diversi temi che si cercherà di portare nei tavoli della Regione e nei tavoli tecnici con tutti gli Omceo siciliani.

Aspettiamo con ansia l’arrivo del nuovo assessore regionale per cominciare a interloquire soprattutto sui programmi e progetti che riguardano la sanità. Il gruppo degli ordini dei medici siciliani è compatto – evidenzia –. Il presidente di Palermo Toti Amato ci ha unito quasi come in una federazione. Abbiamo quindi la presunzione di poter dare indicazioni soprattutto per il PNRR e poi per quello che riguarda la politica sanitaria. La pandemia non ha messo in crisi il sistema, ma hai evidenziato delle criticità che vogliamo contribuire a risolverle insieme alla politica”.

 

 

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 15 Maggio – 2024

Crediti bonus per chi si forma sui vaccini: la delibera della Commissione Ecm

martedì 7 Maggio – 2024

Asp Ragusa assume: al via concorso per la selezione di 85 dirigenti medici a tempo indeterminato

martedì 30 Aprile – 2024

Pmrr Missione Salute, Gimbe: “Rispettate scadenze Ue del 1° trimestre 2024, ma Sicilia fanalino di coda”

mercoledì 24 Aprile – 2024

Colpa medica e depenalizzazione, qualcosa si muove. Amato: “Maggiore prudenza nel denunciare” CLICCA PER IL VIDEO