Oggi è martedì 20 Febbraio - 2024

Diagnosi prenatale: a Palermo arriva l’ecografo che rivela dettagli inimmaginabili. E’ il primo in Italia CLICCA PER IL VIDEO

lunedì 31 Ottobre - 2022 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Innovazione, Video

Il ginecologo palermitano Andrea Biondo, è il primo medico a portare in Italia il Voluson Expert 22 di Ge Healthcare, un ecografo innovativo e all’avanguardia. L’obiettivo? Creare un futuro sano per le vite che verranno.

L’ecografo è dotato di un software di intelligenza artificiale che, abbinata all’esclusiva tecnologia delle sonde, rivela dettagli inimmaginabili permettendo di ottenere risposte e formulare diagnosi che anticipano il futuro e che sono in grado di cambiare la vita delle pazienti.
Questa tecnologia permette di ottenere scansioni in 2D con un’elevata qualità delle immagini, anche con pazienti particolarmente difficili.

“La piattaforma consente di diagnosticare anticipatamente e dare risposte cruciali in minor tempo – dice Biondo -. I casi complessi pongono molte incertezze. Per questo Voluson Expert 22 è progettato espressamente per una valutazione approfondita di anatomie complicate e può contare su tecnologie all’avanguardia per il primo trimestre, il monitoraggio cardiaco fetale e ginecologico incentrate sul rilevamento e l’intervento precoci.  Inoltre, l’ecografo, è un apparecchio costituito da materiali riciclabili e che consuma il 70% in meno di energia elettrica“.

Il Voluson Expert 22, quindi, è forse lo strumento personalizzabile ed ergonomico che sia mai stato progettato e permette esami di diagnosi prenatale in gravidanza quasi senza limiti.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 14 Febbraio – 2024

Odontoiatria, Sammarco: “Microscopi fondamentali per la professione. Serve formazione”

lunedì 12 Febbraio – 2024

Carenza di medici, Asp Trapani avvia iter per potenziare gli organici: ecco tutti i bandi

giovedì 1 Febbraio – 2024

Manager della sanità siciliana: “Dovranno rispondere alle necessità che al debito di legge”

mercoledì 31 Gennaio – 2024

Carenza medici, neanche gli stranieri vogliono lavorare nella sanità in Sicilia