Oggi è giovedì 18 Aprile - 2024

Oltre 7 milioni di italiani con problemi di udito, Maira: “Sensibilizzare su protesi” CLICCA PER IL VIDEO

venerdì 3 Marzo - 2023 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: Salute, Video

In Italia sono 7,3 milioni le persone che soffrono di problemi di udito, ovvero il 12% della popolazione. Ma l’aumento è costante per via dell’invecchiamento della popolazione che porterà a soffrirne ben 11 milioni nel 2050.

In occasione del World Hearing Day 2023, la Giornata Mondiale dell’Udito che si celebra oggi, 3 marzo, abbiamo intervistato il dottor Salvatore Maira, responsabile dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria dell’Umberto I di Enna.

Lo specialista, oltre a parlarci delle varie tipologie di protesi, ha ribadito l’importanza di sensibilizzare la popolazione all’importanza dell’utilizzo delle protesi e l’importanza del ruolo dell’audiometrista e dell’audioprotesista.

FILIPPO ANELLI

“La corretta  ed efficace comunicazione della salute è una delle strategie fondamentali per la promozione della Salute“. A dichiararlo è il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici Chirurghi.

I programmi di screening audiologico neonatale e il trattamento precoce della sordità infantile con protesi acustiche o impianto cocleare hanno consentito contenere le conseguenze della ipoacusia infantile e hanno portato quasi alla scomparsa la condizione di sordomutismo” conclude.

IL FONDO PER L’INCLUSIONE PERSONE SORDE

Il Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze e il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, ha firmato il decreto di riparto del “Fondo per l’inclusione delle persone sorde e con ipoacusia”, il 16 febbraio 2023.

Si tratta complessivamente di 10 milioni di euro destinati alla realizzazione di progetti sperimentali per la diffusione dei servizi di interpretariato in Lingua dei segni italiana (LIS) e in Lingua dei segni italiana tattile (LIST) e di servizi di sottotitolazione, nonché per favorire l’uso di tecnologie innovative per la comunicazione.

Si tratta di risorse che andranno a finanziare interventi e servizi che le Regioni potranno realizzare insieme agli Enti del Terzo Settore – ha spiegato il Ministro Locatelli – per garantire la piena inclusione delle persone, migliorare la qualità della vita e l’accessibilità ai servizi. L’obiettivo è quello di garantire la continuità ai progetti già in corso e promuovere nuove iniziative attraverso servizi di interpretariato in Lingua dei segni italiana (LIS) e in Lingua dei segni italiana tattile (LIST), facilitando l’accesso ai servizi pubblici, compresi quelli di emergenza, e aumentando l’utilizzo delle tecnologie per abbattere le barriere dell’informazione e della comunicazione, nel rispetto della Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità”.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

giovedì 18 Aprile – 2024

Numero unico di emergenza 112: successo per la campagna informativa della Seus rivolta agli studenti

martedì 16 Aprile – 2024

Def, Gimbe: “Nel 2024 aumento illusorio della spesa sanitaria”

domenica 14 Aprile – 2024

Certificati medici nella tutela degli infortuni sul lavoro: intesa tra Omceo Catania, UniCt e Inail

venerdì 5 Aprile – 2024

Risk management, Mannone: “Fondamentale per la qualità dell’assistenza sanitaria” CLICCA PER IL VIDEO