Oggi è martedì 21 Maggio - 2024

Palermo: scritte no vax sulla sede dell’Omceo, Filippo Anelli (FNOMCeO): “Atto vile e inqualificabile”

sabato 25 Giugno - 2022 | di Omceo Palermo | Categorie: Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Palermo

Al presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo, Toti Amato, e a tutto il Consiglio direttivo la solidarietà mia personale e di tutto il Comitato Centrale”. Così il presidente della FNOMCeO, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Filippo Anelli, commenta il raid vandalico contro la sede di Villa Magnisi a Palermo, imbrattata con scritte contro i vaccini e insulti ai medici.

Si tratta di atti vili e ingiustificabili – spiega – e bene ha fatto Amato a denunciare senza se e senza ma. Gli insulti ai medici, che tanto hanno fatto e stanno facendo, e gli attacchi qualunquisti ai vaccini, che ci hanno permesso di far cadere tutte le restrizioni, sono azioni ingrate, inqualificabili e immotivate”.

A rendere noti i fatti, lo stesso Amato: “Dall’insorgenza della pandemia – ha commentato il presidente dell’Ordine di Palermo, che è anche componente del Comitato Centrale FNOMCeO – con tutte le sue restrizioni e obblighi di legge, l’ordine ha dimostrato con i fatti di essere sempre pronto al contraddittorio e all’ascolto dei medici contrari alla vaccinazione, tanto da avere creato con loro un gruppo di confronto. Il raid di stanotte è vile e irragionevole, un attacco alla vita democratica e civile della “casa di tutti i medici”, della città e del Paese, che minaccia pericolosamente il valore della salute, della libertà di scelta, ma anche della solidarietà per le persone più fragili”.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 15 Maggio – 2024

Crediti bonus per chi si forma sui vaccini: la delibera della Commissione Ecm

martedì 7 Maggio – 2024

Asp Ragusa assume: al via concorso per la selezione di 85 dirigenti medici a tempo indeterminato

martedì 30 Aprile – 2024

Pmrr Missione Salute, Gimbe: “Rispettate scadenze Ue del 1° trimestre 2024, ma Sicilia fanalino di coda”

mercoledì 24 Aprile – 2024

Colpa medica e depenalizzazione, qualcosa si muove. Amato: “Maggiore prudenza nel denunciare” CLICCA PER IL VIDEO