Oggi è sabato 22 Giugno - 2024

Medicina difensiva, Sajeva: “Un chirurgo che tutela se stesso prima del paziente non farà bene il suo lavoro” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 4 Ottobre - 2023 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: News ed eventi, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Palermo, Video

“Un chirurgo che ha paura di esercitare un atto che ritiene rischioso ed eventualmente imputabile, è un chirurgo che non farà bene il suo lavoro e non farà gli interessi del paziente”.

A dichiararlo è Dario Sajeva, direttore Uos Chirurgia MaxilloFacciale Aoor Villa Sofia Palermo, all’incontro con l’ex magistrato Adelchi D’Ippolito, presidente della Commissione per lo studio e l’approfondimento delle problematiche relative alla colpa professionale medica, presso l’Ordine dei medici di Palermo.

“In termini formativi un chirurgo che viene educato con il concetto che deve tutelare se stesso e la sua figura in termini giuridici prima di tutelare l’interesse il paziente è un chirurgo che non potrà operare e non potrà fare bene il suo lavoro. Inoltre non potrà nemmeno formare bene chi verrà dopo“, prosegue.

Il problema delle complicanze

“Dobbiamo far capire al magistrato, al medico legale ed al paziente che esistono delle complicanze che prescindono dall’atto chirurgico e sono imprevedibili. Queste non sono censurabili per un errore medico. Sono delle complicanze che intervengono per fatti imprevedibili e che non devono essere censurabili in termini condotta colposa. La complicanza può far parte del percorso di un paziente indipendentemente da una condotta erronea da parte il chirurgo”, conclude.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

venerdì 21 Giugno – 2024

Asp Enna: al via il reclutamento di medici in quiescenza

venerdì 21 Giugno – 2024

Sicurezza sul lavoro e prevenzione dei rischi, A Catania si alza il livello di attenzione

giovedì 20 Giugno – 2024

Carriera Medica nel Ssn, Amato: “Dobbiamo lavorare per conservare la vocazione” CLICCA PER IL VIDEO

giovedì 20 Giugno – 2024

Sanità e autonomia differenziata, Cgil: “Subito assunzioni e rafforzare la medicina territoriale” CLICCA PER IL VIDEO