Oggi è giovedì 18 Aprile - 2024

Ospedale di Caltagirone, riattivato il nodo della rete Infarto miocardico acuto

lunedì 12 Dicembre - 2022 | di Anna Boccia | Categorie: News ed eventi

Il nodo della rete Infarto miocardico acuto (Ima) dell’ospedale di Caltagirone è tornato operativo.

Le direzioni dell’Asp di Catania e delle tre aziende ospedaliere cittadine, insieme al referente della rete Ima del bacino Catania-Ragusa-Siracusa, vista la carenza di personale dirigente medico nell’Uoc di Cardiologia del ‘Gravina’, hanno condiviso una programmazione di azioni nel breve e nel medio periodo per garantirne la piena funzionalità.

Oltre alla copertura dei turni è stato, inoltre, sottoscritto un protocollo d’intesa per l’attivazione di un progetto interaziendale attribuendo il coordinamento del progetto emergenziale al direttore dell’Uoc di Cardiologia del Policlinico di Catania, d’intesa con il responsabile dell’Uoc di Cardiologia dell’ospedale di Caltagirone.

La direzione aziendale dell’Asp di Catania esprime “la propria gratitudine all’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, per avere accompagnato questo decisivo percorso“, e “alle direzioni delle aziende ospedaliere cittadine per il grande contributo offerto alla soluzione del problema che richiede un approccio di sistema“.

L’Asp di Catania ringrazia anche il sindaco di Caltagirone per “l’attenzione e l’impegno espressi e per aver sempre rappresentato le istanze della comunità, nel rispetto dei ruoli, e in uno spirito di correttezza e di proficuo dialogo istituzionale”.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

giovedì 18 Aprile – 2024

Numero unico di emergenza 112: successo per la campagna informativa della Seus rivolta agli studenti

martedì 16 Aprile – 2024

Def, Gimbe: “Nel 2024 aumento illusorio della spesa sanitaria”

domenica 14 Aprile – 2024

Certificati medici nella tutela degli infortuni sul lavoro: intesa tra Omceo Catania, UniCt e Inail

venerdì 5 Aprile – 2024

Risk management, Mannone: “Fondamentale per la qualità dell’assistenza sanitaria” CLICCA PER IL VIDEO