Oggi è giovedì 18 Aprile - 2024

Medicina di genere: approccio, terapie e aspetti legislativi a Caltanissetta

domenica 7 Maggio - 2023 | di Anna Boccia | Categorie: News ed eventi
 “È un tema nuovo, nuovo ma attualissimo e soprattutto di cui si deve parlare assolutamente in futuro. Racchiude sia la differenza biologica legata al sesso, ma anche un’implicazione di ordine sociale, economico e politico riguardo il genere e quindi è di fondamentale importanza poter andare a parlare delle varie patologie con una differenza che non è solo legata al sesso, ma anche a tutto ciò che è di contorno al sesso stesso”.
È così che il Presidente dell’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito ha introdotto il tema della medicina di genere, argomento al centro dell’incontro formativo svoltosi nella mattina del 6 maggio 2023 presso l’Hotel San Michele.
“Il Medico di Medicina Generale e il genere come determinante di salute”, questo il titolo del convegno organizzato dalla Commissione dell’Albo dei Medici Chirurghi dell’OMCeO provinciale in collaborazione con gli Ordini siciliani.
“Il convegno sull’argomento della medicina di genere specifica nasce- ha spiegato Mirella Milioto Componente della Commissione di Medicina di Genere FNOMCEO- dal fatto che esiste in Italia, già dal punto di vista legislativo, dal Ministero della Salute una legge 3 del 2018 che invita tutte le regioni a lavorare sull’argomento della medicina di genere specifica, che si occupa del genere maschile e del genere femminile, ma anche del genere inteso come individuo visto dal sociale, quindi un individuo che ha degli aspetti diversi dal punto di vista culturale, sociale e comportamentale e nasce dal fatto che bisogna informare e formare tutti i medici, oltre che quelli che lavorano nelle aziende ospedaliere, anche i medici del territorio per diciamo informare anche a loro volta il cittadino, che deve conoscere questo tipo di medicina che non è nuova. Sembra una medicina di rivoluzione – ha sottolineato ancora– ma in realtà si tratta di una vera e propria medicina di precisione, quindi noi dovremmo rispondere a tutti i bisogni dei cittadini di qualsiasi genere, di qualsiasi sesso e di qualsiasi etnia. Bisogna lavorare in questo senso e noi vogliamo farlo in maniera univoca in tutta la Sicilia”.
Dopo il saluto da parte delle autorità civili e militari presenti all’evento, è stato presentato il corso per poi approfondire la tematica sia dal punto di vista della terapia, ma anche secondo l’aspetto endocrino-metabolico, cardiologico e neurologico, prevedendo inoltre diversi interventi nel corso della tavola rotonda sullo “Stato dell’arte della Medicina di Genere nelle nostre realtà”.
“La medicina di genere è un approccio che considera il paziente ognuno come una persona bisognovole di cure specifiche– ha evidenziato l’endocrinologo Piernicola Garofalo- per cui è importante avere per esempio diagnostica, esami di laboratorio, cure, presa in carico che siano individualizzate. Io direi che è importantissimo questo messaggio: 
medicina di genere=medicina della persona =cure individuali. 
Questo è uno sforzo che devono compiere sia i medici, sia il Servizio Sanitario in generale – ha poi aggiunto –per esempio avere l’attenzione e la possibilità di erogare servizi anche domiciliari, avere l’attenzione, la possibilità di erogare riabilitazione che sia il più possibile individualizzata, in buona sostanza ogni paziente ha bisogno di cure e di approcci sanitari diversi, lo sforzo del Sistema Sanitario e di tutti gli operatori è quindi quello di rendere fruibile qualunque servizio. Ecco perché si passa dal concetto di uguaglianza- ha concluso- non le cure uguali per tutti, ma dare a ciascuno ciò di cui ha bisogno, quindi equità”. 

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

giovedì 18 Aprile – 2024

Numero unico di emergenza 112: successo per la campagna informativa della Seus rivolta agli studenti

martedì 16 Aprile – 2024

Def, Gimbe: “Nel 2024 aumento illusorio della spesa sanitaria”

domenica 14 Aprile – 2024

Certificati medici nella tutela degli infortuni sul lavoro: intesa tra Omceo Catania, UniCt e Inail

venerdì 5 Aprile – 2024

Risk management, Mannone: “Fondamentale per la qualità dell’assistenza sanitaria” CLICCA PER IL VIDEO