Oggi è domenica 14 Luglio - 2024

Intervento da record: rimosso un tumore di 50 chilogrammi su una paziente di 66 anni

venerdì 12 Gennaio - 2024 | di Anna Boccia | Categorie: News ed eventi

Un tumore dal peso di ben 50Kg è stato asportato dall’addome di una paziente di 66 anni presso l’Istituto oncologico Giovanni Paolo II di Bari.

L’operazione è stata effettuata dall’équipe di Chirurgia generale diretta dal dottor Aurelio Costa.

La paziente, una donna di 66 anni, da circa un anno aveva notato un aumento di volume dell’addome associato a disappetenza e conseguente dimagrimento e le è stato riscontrato un sarcoma retroperitoneali.

Questi tumori rari costituiscono circa il 10-15% dei sarcomi dei tessuti molli, vale a dire solamente l’1% di tutti i tumori. Spesso si tratta di voluminose lesioni, in media di 10 centimetri di dimensione, che possono raggiungere ragguardevoli estensioni fino anche ad occupare l’intero addome.

“L’intervento ha richiesto un’elevata esperienza nella gestione clinico-chirurgica -aggiunge il direttore generale dell’istituto oncologico Alessandro Delle Donne -. La massa tumorale occupava completamente l’addome infiltrando anche il rene sinistro, il colon sinistro il pancreas sinistro, gli annessi uterini e parzialmente il diaframma. La completa e integra asportazione in blocco unico, in un intervento di quattro ore, ha rappresentato elemento indispensabile e determinante per una più alta possibilità di guarigione dalla neoplasia”.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 10 Luglio – 2024

Assistenza territoriale, Croce: “Telemedicina fondamentale tanto quanto la presenza fisica del medico” CLICCA PER IL VIDEO

mercoledì 10 Luglio – 2024

Patologie della tiroide, Casile: “L’ecografia deve eseguirla l’endocrinologo” CLICCA PER IL VIDEO

lunedì 8 Luglio – 2024

Pronto soccorso nelle cliniche private mentre il pubblico collassa tra medici tappabuchi e ricoveri fantasma CLICCA PER IL VIDEO

domenica 30 Giugno – 2024

Salute riproduttiva: Palermo sarà protagonista a livello nazionale, accordo col Ministero