Oggi è mercoledì 22 Maggio - 2024

Disabilità visive: il tatto punto di passaggio tra bambini e mondo CLICCA PER IL VIDEO

venerdì 9 Giugno - 2023 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: News ed eventi, Video

“Gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare con il cuore”, come ricorda Antoine de Saint-Exupéry.

Sono tante le difficoltà da superare in caso di deficit visivo tra identificazione di oggetti e l’apprendimento di nuovi concetti.

Per sopperire a queste difficoltà interviene la tiflologia: una scienza che studia le condizioni e le problematiche delle persone con disabilità visiva (nonvedenti e ipovedenti), al fine di indicare soluzioni per attuare la loro piena integrazione sociale e culturali.

A Parlarcene sono Leonardo Sutera Sardo, Responsabile Consulente di Tiflodidattica del Centro di Catania e Stefano Alfano della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi, all’interno del Festival Una marina di libri, che si tiene a Palermo sino all’11 giugno.

E’ stato evidenziato che il tatto è il punto di passaggio tra il bambino e il mondo. Ogni proposta didattica, quindi, deve tenere conto dei limiti derivanti dalla cecità. Il percorso deve essere quindi agevolato così che il bambino possa acquisire una certa padronanza nella percezione tattile, fin dal periodo della scuola dell’infanzia.  Ecco perché i laboratori di manipolazione e riconoscimento tattile sono importanti, e coinvolgono anche bambini e docenti vedenti per sensibilizzare.

L’editoria tattile, oggi, specialmente peri più piccoli, fornisce sempre più una chiave per collegare ogni parola ad un oggetto, e viceversa, tramite differenti materiali e colori, insieme al Braille, per poter rendere fruibile il libro tra coetanei e tra genitori e figli.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 15 Maggio – 2024

Crediti bonus per chi si forma sui vaccini: la delibera della Commissione Ecm

martedì 7 Maggio – 2024

Asp Ragusa assume: al via concorso per la selezione di 85 dirigenti medici a tempo indeterminato

martedì 30 Aprile – 2024

Pmrr Missione Salute, Gimbe: “Rispettate scadenze Ue del 1° trimestre 2024, ma Sicilia fanalino di coda”

mercoledì 24 Aprile – 2024

Colpa medica e depenalizzazione, qualcosa si muove. Amato: “Maggiore prudenza nel denunciare” CLICCA PER IL VIDEO