Oggi è martedì 21 Maggio - 2024

Dal pediatra fino a 18 anni: “Bisogna garantire cure attente a tutti i ragazzi”

venerdì 3 Marzo - 2023 | di Giorgia Görner Enrile | Categorie: News ed eventi, Salute

La Società Italiana di Pediatri vuole garantire a tutti i ragazzi il diritto alle cure pediatriche sino a 18 anni. 

Non solo sul territorio ma anche in ospedale, senza differenze legate alla Regione in cui si nasce e si vive. Un sistema già attivo in altri Paesi come Francia, Gran Bretagna, Olanda, Polonia e Svezia.

La richiesta è stata fatta ieri, 2 marzo, al Ministero della Salute dalla Società Italiana di Pediatria durante gli Stati Generali della Pediatria. Difatti, sia per l’Oms che per la legge italiana, l’infanzia include ogni persona sotto i 18 anni, il diritto alle cure pediatriche. Nel nostro Paese, però, si ferma “innaturalmente” a 14 anni.

La situazione

I bambini non possono più essere seguiti dal pediatra di libera scelta, ma finiscono in carico al medico dell’adulto. Unica eccezione: i ragazzi con patologie croniche che restano in carico ai pediatri sino a 16 anni.

In merito all’assistenza ospedaliera la situazione è diversa da Regione a Regione.

Conseguenza è che oltre il 25% dei bambini tra 0-17 anni, 1 su 4, viene ricoverato in reparti per adulti e circa l’85% dei degenti tra 15 e 17 anni è gestito in condizioni di promiscuità con pazienti adulti e anziani e da personale non specializzato nell’assistenza ai soggetti in età evolutiva”. A spiegarlo è il presidente della Sip Annamaria Staiano,

Questo perché le terapie intensive pediatriche sono poche e mal distribuite: appena 26 in tutta Italia, con solo 202 posti letto e una media di 3 posti letto per 1 milione di abitanti contro gli 8 in Europa.

Tutto questo non è accettabile. Il legislatore intervenga – aggiunge Giovanni Corsello, dell’Università di Palermo -. Chiediamo di garantire nei Livelli Essenziali delle Prestazioni Assistenza (LEP) l’innalzamento dell’età pediatrica a 18 anni, in ospedale sul territorio”.

Il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato

“La richiesta avrà il massimo dell’attenzione del Ministero. Oggi mancano medici di medicina generale e quindi alleggerirli consentendo ai pediatri di libera scelta di poter prendere in carico giovani fino ai 18 anni serve ad allentare la ‘morsa’ sulla medicina generale“.

Sicilia Medica

Tivù

Parola

d’impresa

mercoledì 15 Maggio – 2024

Crediti bonus per chi si forma sui vaccini: la delibera della Commissione Ecm

martedì 7 Maggio – 2024

Asp Ragusa assume: al via concorso per la selezione di 85 dirigenti medici a tempo indeterminato

martedì 30 Aprile – 2024

Pmrr Missione Salute, Gimbe: “Rispettate scadenze Ue del 1° trimestre 2024, ma Sicilia fanalino di coda”

mercoledì 24 Aprile – 2024

Colpa medica e depenalizzazione, qualcosa si muove. Amato: “Maggiore prudenza nel denunciare” CLICCA PER IL VIDEO